Bank Station – A two men show

Classe 94, classe 95, il primo pugliese, il secondo emiliano, la nostra amicizia risale a 9 anni fa durante uno scambio Intercultura nel 2011, tra gli sterminati campi di mais, nello stato a detta dei più “il più bello degli USA”: l’Iowa, prima e fondamentale tappa delle primarie (un americano dopo aver chiesto la destinazione dello scambio interculturale, rispose in merito: “Fuck, worse than Georgia!”).

Dopo quell’anno nel Midwest americano, ci siamo ritrovati solo nel 2018 per puro caso a Londra, ma sotto ai ponti ne era ormai passata di acqua: Rotterdam da una parte, Bologna e Chicago dall’altra; poi la London School of Economics, uno con qualche formula in più dell’altro (matematica finanziaria e contabilità e finanza); ed infine il lavoro nella City ( che in realtà uno era nella City e l’altro a Canary, ma dettagli) uno un FX Structurer, l’altro un Corporate Financier.

Il tassello finale che conduce al progetto Bank Station è l’appartamento a Millenium Drive ed una finestra incredibile con vista sul Tamigi. Che in realtà detta così sembra fantastico, ma il Tamigi ha un colore terribile, ci passano ormai le Uber boats e dall’altro lato ci sono solo gran cantieri.  Ma alla fine ci va bene così, il buio ripulisce la vista, e tra un podcast e il lavoro la vista del Tamigi prima del vespero la lasciamo ai gabbiani.

Il progetto è un crocevia di tante idee: curiosità senza frontiere; passione per la storia e l’economia; divertimento nel raccontare e narrare; ma soprattutto tanta, ma tanta voglia di fare, con l’obiettivo nel nostro piccolo di colmare un gap informativo, e di avvicinare i giovani italiani alla lettura dei quotidiani finanziari. Nasce così Bank Station podcast per raccontare le news finanziarie, sviscerandole in maniera comprensibile, riprendendo appassionanti spezzoni di storia economica.

Questa settimana abbiamo raggiunto un piccolo traguardo di 10,000 ascolti del podcast, che speriamo vi abbiano lasciato qualcosa. In ogni caso, tra tutte le informazioni che passiamo, e che speriamo di continuare a passarvi nel futuro, vi lasciamo con l’unica di cui ci sentiamo davvero esperti: vivere senza dormire.

Stay Hungry, Stay Foolish, but please for the love of all holy things, get some sleep.

Giammarco e Francesco

Market data

  • Loading stock data...